Al Massir, online il mio nuovo romanzo
 Come ho scritto sul sito dedicato interamente al mio nuovo romanzo, "Al Massir", non scriverò un altro blog che vada a ingolfare la Rete ancora di più.
Ho fatto qualcos'altro. Ho costruito un sito e ho messo lì poche cose che reputo importanti per chi ha voglia di leggere il mio libro e approfondire le tematiche legate alla trama.

Al Massir è solo un romanzo, è finzione. Quello che racconta trae spunto però dalla realtà. Una realtà che ogni giorno - da sempre - ci rimanda storie di vita e morte che iniziano o finiscono sulle coste del nostro Paese.

Ho deciso di pubblicare Al Massir solo in Rete. Ho deciso di non rivolgermi a editori, distributori, librai e tutta la filiera che un tempo era necessaria per far leggere anche ad altri quello che si è scritto. 
Per diversi motivi. Il primo è il mio legame ormai indissolubile con la "Grande Sorella", nato per passione e cresciuto per professione. Il secondo è che volevo fissare solo un prezzo simbolico: 1 euro. Di questa cifra io ne ricaverò il 75%. Se raggiungerò un "gruzzolo" decente, chiederò in Rete a chi dare questi soldi.
Penso a qualche progetto in crowdfounding, legato al mondo del terzo settore o del tech. Già da ora se avete suggerimenti sono graditi.
Ultimo ma non ultimo motivo che mi ha fatto decidere di mettere online Al Massir è che volevo fosse letto. Semplicemente.
 
Ringrazio tutti coloro che decideranno di far girare questo post,  il link del sito di Al Massir o direttamente il link per comprarlo su Amazon.

Diana Letizia